RAFFORZARE I SISTEMI DI SALUTE MENTALE NEI PAESI A BASSO E MEDIO REDDITO

Dal 21 al 24 aprile 2009 si è svolta con successo a Rimini la 2a edizione del Meeting Internazionale “Rafforzare i Sistemi di Salute  Mentale nei Paesi a Basso e Medio Reddito“, organizzata da Cittadinanza in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e con il sostegno della Regione Emilia Romagna.

Esperti internazionali e italiani si sono riuniti per quattro giorni di confronto e riflessione sul tema della salute mentale, ma anche per offrire ai rappresentanti politici e sanitari degli 11 Paesi ospiti, attraverso tavole rotonde, specifici working groups e scambio di buone pratiche, suggerimenti e contributi utili alla stesura definitiva dei progetti di riforma e riorganizzazione dei loro sistemi di salute mentale nazionali.

Il Presidente di Cittadinanza, Maurizio Focchi, ha aperto i lavori del 2° Meeting Internazionale, ricordando le ragioni  per cuiCittadinanza sostiene progetti di cooperazione internazionale, formazione e sensibilizzazione a favore delle persone con malattie psichiche nei paesi a basso e medio reddito. Successivamente, il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’OMS,Benedetto Saraceno, ha approfondito le sfide con cui deve confrontarsi una moderna politica di salute mentale, seguito dagli esperti OMS Shekhar Saxena e Jodi Morris con una presentazione sull’importanza di un’attenta e articolata valutazione dei sistemi di salute mentale nazionali, e dalla Direttrice Scientifica di Cittadinanza Lucia Gonzo con un intervento sulle sfide e prospettive della 2a edizione del Meeting Internazionale.

Durante i 4 giorni del Meeting Internazionale numerosi sono stati i momenti di confronto e riflessione sulle seguenti tematiche legate alla salute mentale:
NGOs, Governments, WHO: different or similar perspective in country work;
– The role of mental health in development cooperation;
– Integrating child and adolescent mental health into the general healthcare system;
– Emergency, chronic emergency and continuity with the mental health system;
– Integrating mental health into primary health care;
– Mental health legislation and human rights.

(vai alle Presentazioni tematiche) (english)

11 Paesi hanno partecipato all’edizione 2009 del Meeting Internazionale: Etiopia, Filippine, Georgia, Giordania, India (Assam),Iraq, Kirghizistan, Somalia, Tanzania, Uzbekistan e Vietnam. Per ciascuno di essi, un rappresentante del Ministero della Salute ed un consulente tecnico hanno presentato le caratteristiche del Paese,  i punti di forza e debolezza dei loro sistemi di salute mentale e i progetti di riforma e riorganizzazione di tali sistemi.

Agli incontri erano presenti organizzazioni di cooperazione  internazionale, professionisti del settore, esperti di salute mentale e  potenziali donatori,  con lo scopo  di discutere i progetti di riforma dei sistemi di salute mentale presentati e favorire la loro concreta realizzazione.